Figura unica o più profili? Una ulteriore riflessione nel dibattito sui profili professionali nell’orientamento

 

Il tema delle figure professionali che si occupano di orientamento probabilmente costituisce uno dei nodi che maggiormante mobilita l’attenzione del mondo della ricerca e, soprattutto, degli operatori stessi. A tale proposito, da più versanti emerge uno scenario molto differenziato rispetto alle competenze che sono richieste in questa attività, modelli di riferimento adottati nelle pratiche, contesti territoriali, tipologia di enti di appartenenza e funzioni svolte all’interno di questi.

A un anno di distanza dalla proposta Isfol sui profili professionali (Grimaldi, 2003), una ricerca successiva, condotta sulle competenze informatiche degli operatori di orientamento ha fornito alcuni dati interessanti che scaturiscono da una analisi dei cluster condotta su un campione nazionale di 243 operatori (Grimaldi, Laudadio, 2004). La configurazione che emerge rispetto a tale professione si presta a confermare la proposta messa a punto dall’Isfol e, al tempo stesso, fornisce un’ulteriore riflessione per il dibattito e una possibile risposta alla richiesta di definizione o ri-definizione delle attività e del profilo di tale professionalità.

Saranno presentati i risultati che emergono dalla analisi dei cluster e alcuni cenni sul progetto di ricerca più ampio all’interno del quale si colloca tale analisi.

 

Grimaldi A., Laudadio A., Orient@mento. Un’indagine nazionale sul rapporto tra orientamento e informatica. FrancoAngeli – Milano