PassoallaPratica: un percorso di consulenza orientativa

Andrea Laudadio*

PassoallaPratica1 si configura come un intervento di “primo orientamento”, o di “orientamento di base”, rivolto ai giovani in uscita dal sistema scolastico-formativo in procinto di decidere se proseguire gli studi o entrare nel mondo del lavoro. Si  articola in tre colloqui svolti presso i servizi di orientamento/ centri per l’impiego, esterni alla sede scolastica-formativa, concordati in relazione al bisogno e al grado di interesse verso il percorso di orientamento.

Il percorso rinvia – sul piano teorico – ai modelli socio-cognitivi (cfr. Bandura 1986, Soresi, 2000, Lent, Brown e Hackett, 2002) che, a loro volta,  si rifanno alle teorie costruzioniste in campo psicologico (Vygotskij, 1968; 1980; Watzlavick, 1988). Pertanto “PassoallaPratica”, nell’ambito del filone socio-cognitivo in campo orientativo, individua come obiettivo quello di sostenere la persona nel fare il punto rispetto ad alcune sue risorse (Guichard, Huteau, 2001) così da poter accrescere la propria consapevolezza rispetto a sé e alimentare la capacità di auto-orientarsi. In particolare, nel percorso sono indagate, rispetto al soggetto, cinque dimensioni ritenute particolarmente rilevanti ai fini orientativi la cui esplorazione si svolge sia nel corso dei colloqui, attraverso delle check-list di domande dedicate, sia mediante l’uso di strumenti validati: (1) stili di fronteggiamento della realtà (coping); (2) auto-efficacia; (3) attribuzione causale; (4) motivazione e metodo di studio; (5) interessi professionali.

Il percorso è articolato in tre fasi: un primo momento collettivo, in aula, con l’obiettivo di presentare e promuovere il percorso; una serie di tre colloqui individuali su appuntamento, con cadenza settimanale, della durata di due ore circa l’uno; la compilazione individuale di 5 questionari (uno per ciascuna delle dimensioni indagate).

La figura 1 vuole essere una rappresentazione grafica del percorso con l’indicazione delle dimensioni di analisi prevalenti in ogni colloquio e la relativa ripartizione degli strumenti.

Nel corso dell’intervento sarà descritta l’articolazione del percorso e alcuni risultati della sperimentazione che ha coinvolto circa 100 studenti.

* Collaboratore Isfol Area Politiche per l’Orientamento

1 Il percorso “PassoallaPratica” è stato realizzato all’interno dell’ Area – Isfol, di cui è responsabile Anna Grimaldi, con la collaborazione della società di consulenza Polis 2000 di Torino.