Marco Amendola, Andrea Laudadio

Ente… Fondazione “Istituto Guglielmo Tagliacarne”

 

L’attività di orientamento che verrà descritta si inserisce all’interno del progetto “FERMALAVORO – Formazione E Reinserimento dei Militari volontari Al LAVORO” presentato ed approvato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nell’ambito della Iniziativa Comunitaria Equal II fase. Nello specifico il progetto si inserisce all’interno dell’Asse Occupabilità, Misura 1.1 che ha come obiettivo generale quello di

Creare le condizioni per l’iserimento lavorativo dei soggetti più deboli sul mercato del lavoro.

Sono partner del progetto la Fondazione “Istituto Guglielmo Tagliacarne”, l’Unioncamere (Unione Italiana delle Camere di Commercio), IFOA (Centro di Formazione e Servizi delle Camere di Commercio), l’ Associazione Nazionale Combattenti e Reduci – Istituto Vigilanza Urbe e Coopservice.

Il progetto punta, attraverso la realizzazione di percorsi informativi, orientativi e formativi, ad agevolare un reinserimento consapevole nel mondo lavorativo del proprio target di riferimento (ovvero i militari in ferma breve in scadenza di contratto), a partire dall’individuazione, in collaborazione con le imprese partner, delle figure professionali richieste dal mercato del lavoro ed all’offerta di stage formativi presso le stesse o in altre aziende collegate.

In particolare, il progetto si propone di ridurre la distanza esistente tra le conoscenze e competenze acquisite dai militari negli anni di servizio e quelle richieste dalle imprese e dal mercato del lavoro.

Il progetto FERMALAVORO è articolato in 8 fasi: (1) Attività di preparazione, promozione, comunicazione e relazioni istituzionali; (2) Ricerca ed analisi dei fabbisogni, delle competenze, dei profili e degli sbocchi professionali (3) Realizzazione, gestione e aggiornamento banche dati e sito web (4) Realizzazione di una azione di orientamento (5) Percorso formativo specializzante; (6) Placement; (7) Benchmarking e (8) Mainstreaming.